L’agopuntura, parte integrante della Medicina Tradizionale Cinese, è definita come è un metodo diagnostico, clinico e terapeutico che si avvale dell'infissione di aghi metallici in ben determinate zone cutanee (punti e meridiani cutanei), per ristabilire l'equilibrio di uno stato di salute alterato.
Gli Effetti dell’agopuntura son molteplici e riassumibili in:

  • Effetto antalgico analgesico
  • Effetto immunomodulatorio
  • Effetto neuroendocrino
  • Effetto trofico e vasomodulatorio
  • Effetto sul Sistema nervoso autonomo
  • Effetto sul sistema fisico-emozionale e tono muscolare

Attualmente si utilizzano aghi in acciaio monouso

Cos’è l’agopuntura

L’inizio di questa pratica terapeutica risale secondo alcuni a oltre un millennio prima della nascita di Cristo mentre per altri è ancora più antica. Tuttavia i principi teorici su cui si fonda sono stati raccolti solo più tardi in un antico trattato, il Nei Ching, scritto tra il Quinto e il Secondo secolo avanti Cristo. Dalla Cina la diffusione dell’agopuntura si estese inizialmente alla Corea e al Giappone. In Occidente arrivò intorno al 1600 attraverso i missionari, in particolare il gesuita Matteo Ricci, che rientravano da quelle regioni e portavano le prime rudimentali notizie.
Ma è solo in tempi recenti che l’agopuntura si è radicata nel nostro sistema sanitario ed è stata accettata così bene dalla medicina convenzionale al punto da essere praticata all’interno del sistema ospedaliero. Dalla tecnica iniziale, quella per così dire classica che utilizza solo gli aghi, sono state elaborate nei secoli altre tecniche complementari quali:

  • la moxibustione che consiste nel bruciare coni o sigari di artemisia in prossimità del punto;
  • la elettrostimolazione che potenzia l’azione di coppie di aghi attraverso particolari tipi di corrente;
  • la coppettazione che applica sul punto con o senza ago inserito una coppetta al cui interno si è creato il vuoto in modo tale da esercitare una sorta di suzione dell’area da trattare;

Agopuntura

Una volta deciso che l’agopuntura può essere utile al vostro caso si procede alla seduta vera e propria. In genere si utilizzano tra i dieci e venti aghi alcuni posti simmetricamente, altri no. La seduta può durare, a seconda dei punti utilizzati e delle finalità terapeutiche, da 20 a 40 minuti. In genere gli aghi vengono rimossi dopo venti o trenta minuti. Bastano anche poche sedute per avere dei risultati positivi e senza controindicazioni. Qual è il giusto numero di sedute di agopuntura? Dipende. In Cina si tende a prescrivere cicli di dieci sedute, eventualmente ripetibili una o due volte se la terapia è inefficace.
Anche alcuni medici italiani tendono a impostare cicli di otto - dieci sedute con cadenza mono o bisettimanali.
Al pari di quanto accade in una visita di medicina occidentale, il medico agopuntore utilizzzera diversi momenti diagnostici. La medicina cinese si è sviluppata senza l’ausilio di indagini strumentali e l’osservazione e l’interrogatorio del paziente riveste la massima importanza. L’interrogatorio verterà su vari aspetti della persona. Si faranno domande su sonno, sulla digestione, sull’aspetto psichico, sul dolore, la sete, etc. Dopo questa parte della visita, si pone la diagnosi cinese e si scengono i punti da infiggete. Seguirà la seduta di agopuntura vera e propria.

image-divider

CLICCA QUI per prenotare!

Questo sito web utilizza i cookies anche di terze parti per facilitare la navigazione. Cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy oppure ESCI maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi