7 ottobre 2019 – Le Energie in Medicina Cinese

Lunedì 7 ottobre 2019 ho avuto il piacere di tenere la prima “lezione” di AcculturiamoQI – Dialoghi di Medicina Cinese.

Ringrazio i partecipanti per l’attenzione e la curiosità con la quale hanno accolto le mie parole, prendendo anche appunti e partecipando attivamente. L’intento dei Dialoghi è proprio quello di creare una sorta di conversazione con il pubblico che può porre tutte le domande che vuole, alle quali cercherò sempre di rispondere con efficacia e professionalità.

                     

                     

Il tema della serata del 7 ottobre verteva sulle Energie in Medicina Cinese e, pertanto, il fulcro del dialogo è stato il QI (氣), ovvero l’energia che anima la vita dell’uomo. Energia che può essere interna, ma anche esterna: l’uomo, infatti, subisce l’influenza sia del proprio corpo, sia degli agenti esterni, come tempo atmosferico o temperatura.

In medicina Cinese, tuttavia, non si può parlare di QI, senza parlare di DEQI (得氣).

Alcuni partecipanti “provano” il DEQI.

Cosa s’intende per DEQI? La traduzione di questa parola cinese non è semplice. Il carattere 得DE si può tradurre come ottenere, mentre la parola 氣QI significa aria, soffio. Si può concludere, pertanto, che DEQI significa ottenere il soffio, dove per soffio s’intente soffio vitale, energia vitale. Ma nella pratica, che cos’è il DEQI? La Medicina Tradizionale Cinese descrive il DEQI come la sensazione di una piccola scossa elettrica, pizzicorio o indolenzimento percepito dal paziente quando il medico agopuntore infila l’ago e stimola il punto di Agopuntura. Tale sensazione è stata anche sperimentata da alcuni partecipanti alla conferenza tramite l’infissione di un ago sul dorso della mano nel punto Hegu GI4, che ha un’azione tonificante generale per tutto il corpo e al contempo ha proprietà sedative ed antalgiche.

 

A conclusione della serata, abbiamo praticato qualche minuto di meditazione taoista, che consiste in una respirazione guidata e controllata con il fine di porre l’attenzione sul proprio respiro, sulla propria postura -troppo spesso trascurata- e sul proprio corpo. Il risultato di questo tipo di meditazione è ritrovare il proprio equilibrio personale tra corpo e mente. La corretta meditazione taoista si articola in tre fasi:

  • armonizzare il corpo 调身(diàoshen)
  • armonizzare il respiro 调息 (diàoxi)
  • armonizzare la mente 调心 (diàoxin)

                                           

Vi aspetto al prossimo incontro di AcculturiamoQI – Dialoghi di Medicina Cinese che si terrà lunedì 4 novembre 2019 con orario 20:00-22:00, presso la sede di SpazioUno, via Tabacchi 33 – Torino. Il tema sarà Emozionarsi tra Oriente e Occidente e vedrà la partecipazione del dr. La Bella Mirko, psicologo e psicoterapeuta.

Info&prenotazioni:

  • segreteria@agopunto.it
  • 3294547464
CLICCA QUI per prenotare!

Questo sito web utilizza i cookies anche di terze parti per facilitare la navigazione. Cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy oppure ESCI maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi